your account may be deleted

Updated: Jul 21



.... MMMMMMIIIIAAAAAAOOOOOOOOOOOOO ......
.... MMMMMMIIIIAAAAAAOOOOOOOOOOOOO ......




ITALIANO


Notate alcuna differenza tra queste foto riguardo alla nudità?


Found on Instagram


Found on Instagram

Found on Instagram

E le mie?


Your post goes against our community guidelines

Your post goes against our community guidelines
Your post goes against our community guidelines

Your post goes against our community guidelines
Your post goes against our community guidelines

Io no, eppure molte foto di donne nude non vengono censurate su Facebook e Instagram, e invece i miei uomini si.

Per l’ennesima volta sia Facebook che Instagram mi hanno mandato dei messaggi intimidatori dicendomi che le foto che ho postato sulla loro piattaforma hanno della nudità presente e che devo attenermi alle loro regole pena la chiusura del mio account.


Come io posso promuovere il mio lavoro artistico?


Certo ci hanno abituato ai culi e alle tette.


Quando ero adolescente andava in onda, in televisione, Drive In, per il piacere maschile, o l'attuale pornografia, l’industria maschilista per eccellenza.

Non ci hanno abituato a vedere uomini nudi e sottomessi, nella realtà di ogni giorno.

L’uomo frustrato, che in privato cerca la donna dominante con lo strap -on pronta a penetrarlo, o a frustarlo per il piacere della sottomissione, che non gli è consentita sui Socials e nella vita di ogni giorno, poiché deve sempre mostrarsi forte.


La figura dell’uomo ha sempre rappresentato il potere dominante per eccellenza e la donna, poverina, la sua serva sottomessa.


Si parla di parità dei sessi? Hmmm

Democrazia? Hmmm


Lo abbiamo potuto riscontrare nel G7 nel summit di Agosto 2019, in Biarritz, Francia, dove tutti i rappresentanti erano uomini. Non una sola figura femminile era presente.

Questo ci deve far pensare.

Lo riscontriamo nella figura del papa. Con l’esistenza del papa ci dovrebbe anche essere la Papessa, esattamente come il sole e la luna. Un equilibrio.


Poi mi ritrovo a fare delle ricerche, sempre su Facebook e Instagram e vedo donne completamente nude, ancora vive su degli accounts senza che siano state censurate.

E da li mi chiedo. C’è qualcosa che non va. Come mai le mie foto vengono continuamente giudicate e sono minacciata di pornografia quando poi ovunque, sia su Facebook che Instagram o Internet in generale, ci sono foto di donne nude, in posizioni ‘a pecorina’ o a 'gambe aperte', felici di mostrarsi, col sorriso sulle labbra, non censurate?

Stranamente anche le stesse donne si propongono in maniera accattivante al sesso maschile, per piacere di piacere.

Ci hanno abituato alla visione della donna concubina e sottomessa e probabilmente si vuole ancora tenere aperta oggigiorno ( e ne abbiamo le prove) l’immagine della donna considerata in questa maniera, come l'oggetto del desiderio maschile, inferiore all’uomo, elargitrice del piacere.


Perché, comunque, uomini si è, e di uomini si parla.


E certamente gli uomini non vogliono vedere uomini sottomessi.


E le donne? Cosa pensano le donne dell'uomo sottomesso?


La figura dell’uomo sottomesso, dagli stessi uomini, non viene accettata, è pericolosa.


La sessualità è qualcosa di sacro.


E le culture primitive ben lo sapevano.


Il loro simbolismo è arrivato fino a noi: la Dea Madre è raffigurata con seno e sedere ma prive di testa: mi sono fatta l’idea che le donne sono odiate fin dalla preistoria!


La donna… senza testa, e gli uomini? La testa dell’uomo stranamente viene sempre rispettata.