• Loredana Denicola

Children & technology ...

Updated: Sep 9, 2019

English After 27 years I returned home, only temporarily ... Have you ever been out with your niece and nephew and at some point noticed that all of them were spending more time staring at their screens than chatting with each other? I tried to understand why they were acting in that way. I tried to talk with them but they dismissed me with excuses … We were in the countryside and the only thing they were doing was playing seriously with a cell phone and Ipad. I said to myself – Hmmmm, I have to find a way to attract their attention and make them change their mind. But nothing to do.


My niece & my nephew ©Loredana Denicola, 2017

It is really a new generation, difficult to interact to, difficult to communicate to unless you know their language. I use technology but I am ‘basic’. I tried to communicate with their language - I'm not prepared, I said to myself. I don't know how to play their games and use their apps .... Then I tried with my language. I gave them a couple of books. They said: Are you crazy auntie? We don’t like reading. We are not at school. I smiled with regret … I tried to play with them with their mobile devices to see, discovering where their attention goes. The virtual apps and games they use to pass their time are very stupid. They rely more on games, emojis to express their feelings and prefer online interactions to in-person conversations. Kids and teenagers who have grown up in the digital era are even worst since many haven’t developed conversation skills or learned to read social cues. Cell phones should not be allowed into schools. More space should be given to play, physical activity, mental sanity, imagination, creating, cooking, laughing ... just like cars should not enter historic centers. There is a superfluous overcrowding that must be eliminated ... but nobody does anything. Things are left like that … Auntie Loredana is back and has a difficult task to perform: playing with her niece and nephew ... Play, read, have fun with imagination, organising an outdoor cinema! Let's roll up our sleeves! …. Yeah! ---------------- Italian Dopo 27 anni sono tornata a casa, solo temporaneamente. Sei mai stato fuori con i tuoi nipoti e ad un certo punto hai notato che tutti trascorrevano più tempo a guardare i loro schermi che a chattare tra loro? Ho cercato di capire perché si stavano comportando in quel modo. Ho provato a parlare con loro ma mi hanno liquidato con delle scuse ... Eravamo in campagna e l'unica cosa che stavano facendo era giocare seriamente con il cellulare e l' Ipad. Mi sono detta - Hmmmm, devo trovare un modo per attirare la loro attenzione e fargli cambiare idea. Provo e riprovo ma niente da fare. È davvero una nuova generazione, con la quale è difficile interagire, difficile comunicare se non conosci il loro linguaggio. Anch’io uso la tecnologia ma ahimè sono una principiante! Ho provato a comunicare la loro lingua - non sono preparata, mi sono detta. Non conosco le loro Apps e non so giocare come giocano loro! Poi ho provato con il mio linguaggio. Gli ho dato un paio di libri in mano. Sei pazza zia? - mi hanno detto - Non ci piace leggere. Non siamo a scuola! Ho sorriso, con dispiacere. Ho provato a giocare con loro ... con i loro cellulari per vedere, scoprire dove va la loro attenzione. Le apps e i giochi virtuali che usano per passare il tempo sono molto stupidi. Si affidano maggiormente ai giochi, agli emoji per esprimere i loro sentimenti e preferiscono le interazioni online alle conversazioni di persona.

Bambini e adolescenti cresciuti nell'era digitale sono anche i peggiori, dal momento che molti non hanno sviluppato capacità di conversazione o imparato a leggere segnali sociali. Non bisognerebbe fare entrare i cellulari nelle scuole. Bisognerebbe dare più spazio al gioco, all’attività fisica, alla sanità mentale, alla fantasia, al creare, al ridere … esattamente come le auto non dovrebbero entrare nei centri storici. C'è un affollamento superfluo che deve essere eliminato ... ma nessuno fa niente.

Si lasciano le cose così. La zia Loredana è tornata e ha un compito difficile da svolgere: giocare con i suoi nipoti ... Giocare, leggere, organizzare un cinema all’aperto, divertirsi con l'immaginazione!


Rimbocciamoci le maniche! E vai!



Children & technology - Loredana Denicola

#technology #tecnologia #addiction #play #newchange #myblog #children #mobileaddiction #mobiledevices #mobilephones #cellulare #ipad #droga #bambini #educazione #education #loredanadenicola #italian #english

Loredana Denicola Social Documentary Photographer | Fine Art Artist | London & Italy

All the content © Loredana Denicola  2014/2019       T.+44(0)75 3865 6004     E.info@loredanadenicola.com